Cosa fa un grafico pubblicitario? Dove lavora? Quali corsi frequentare?

cosa fa un grafico pubblicitario foto

Cosa fa un grafico pubblicitario? Prima di intraprendere questo tipo di professione mi sono posta questa domanda anche io e dopo essermi informata decisi nel 2008 di frequentare un corso di grafica pubblicitaria. 

Nel corso degli anni poi ho deciso di allargare i miei studi e mi sono orientata verso la realizzazione di siti web e del loro posizionamento sul web, ma conservo ancora nel cuore il ricordo di quel periodo in cui iniziai a muovere i primi passi nel mondo della grafica. 

Oggi voglio parlarti quindi di cosa fa un grafico e darti anche qualche suggerimento su quali corsi frequentare e come muovere i primi passi per farne un lavoro.

Cosa fa un grafico: uno sguardo dietro le quinte di questa carriera impegnativa ma gratificante

Il grafico o graphic designer si occupa della realizzazione di disegni grafici da utilizzare su vari canali. In alcuni casi si tratta di progetti grafici per la pubblicità cartacea ad esempio volantini, brochure, maxi affissioni e così via. 

Dal momento che la pubblicità ora si svolge anche sul web, il grafico pubblicitario potrebbe anche sviluppare nuove skills per diventare anche web designer o content creator per creare progetti grafici da usare anche sui social come instagram, Facebook…

Non dimentichiamo anche che oggi come oggi ci sono anche altri canali multimediali come DVD, video animazioni e così via. Insomma nel mondo della grafica c’è veramente tanto da fare per chi è da un lato creativo e dall’altro anche tecnologico.

  • creare layout grafici per la stampa tipografica e/o digitale
  • creare il design di siti web e il design multimediale su supporti digitali;
  • progettazione logo;
  • creare l’immagine coordinata che rifletta la personalità del marchio;
  • contribuire al successo di aziende che interpellano un grafico freelance o un’agenzia per migliorare le attività di marketing e di identità aziendale.

Quali strumenti di lavoro usa un grafico

Chi si occupa di grafica usa strumenti di lavoro diversi in base al tipo di progetto:

  • Grafica cartacea: in questo caso le bozze potrebbero essere sviluppate “a manina” con carta e matita per poi essere elaborate successivamente con programmi di grafica digitale come Illustrator e altri programmi.
  • Tavoletta grafica: uno dei trend nel mondo della grafica digitale è la tavoletta grafica (ad esempio Wacom). Il grafico usa una matita digitale abbinata alla tavoletta grafica che funge da foglio e la bozza viene direttamente collegata con i computer e un software per la grafica digitale.
  • Software e programmi per grafica come Photoshop, Illustrator ed altri.

Come e dove lavorare con la grafica?

Un graphic designer può lavorare all’interno di varie realtà:

  • case editrici: anche se usiamo molto internet, giornali, riviste e libri cartacei ancora vanno alla grande. C’è bisogno di grafici che sappiano gestire il layout, l’impaginazione. In tal caso dovrai orientarti nell’ambito della grafica editoriale.
  • Studi grafici: uno studio di questo tipo potrebbe dover gestire più clienti e avere bisogno di figure professionali esperte in questo settore. Potrebbe anche avere bisogno di apprendisti.
  • Agenzie di comunicazione: in questo contesto ci sono vari sbocchi professionali. Un grafico potrebbe essere utile per agenzie di volantinaggio e altri supporti cartacei.
  • Web agency: nel digital marketing invece c’è necessità di web designer sia come apprendisti che come esperti.

Quanto guadagna in media un grafico?

Dipende, un grafico alle prime armi ovviamente non può aspettarsi di guadagnare delle grandi cifre, almeno non all’inizio. Dipende anche dalla zona in cui si vive. In linea generale però mediamente lo stipendio si aggira dalle 1100 € alle 1800 € se si hanno alle spalle qualche decennio di esperienza.

Come freelance invece dovrai valutare le tariffe nazionali di mercato e adeguarle anche alla zona in cui vivi.

Corsi per diventare grafico

Quali percorsi di studio o corsi frequentare. Il Liceo Artistico potrebbe essere un punto di partenza ma dovrai successivamente frequentare corsi specifici. Esiste anche un percorso di studi nominato Arti Grafiche.

Puoi imparare l’arte di questo mestiere anche frequentando corsi con istituti privati. Quello che frequentai io si trovava a Roma (Cefi) e ad oggi offre anche corsi online. Di questo tipo di corsi ne esistono davvero tanti sia in sede che sotto forma di video corsi. Ti segnalo anche Pc Academy dove ho svolto qualche altro corso di approfondimento.

 © Copyright 2022 4x3pubblicitadinamica.com - Mappa del sito